Chi siamo - Il cammino delle Falesie Preistoriche - Identità Mediterranee

Il percorso continua - Le Dune Rosse di Cala Bianca.

Lunedì 11 Giugno 2018

Il percorso continua - Le Dune Rosse di Cala Bianca.

Continuano le nostre attività di valorizzazione e promozione della presenza preistorica sul nostro territorio.
Oggi, lungo il sentiero che conduce dalla baia della Lentiscella al porto naturale degli Infreschi, ci siamo soffermati con i nostri ospiti sullo studio delle "Dune Rosse" che sormontano la baia di Cala Bianca, il cui colore particolare è dovuto all'alta concentrazione di ferro nel sedimento sabbioso e che hanno ospitato tra le più antiche comunità antropiche risalenti a 500.000 anni fa. Inoltre, il ritrovamento di 'chopper' e 'bifacciali', strumenti utilizzati per rompere, raschiare le pelli e tagliare la carne, sono testimonianze dirette del passaggio di culture preistoriche nella zona. 
I pigmenti di ocra rossa sono stati utilizzati, invece, per diversi scopi come, ad esempio, per la realizzazione delle prime pitture rupestri rinvenute in famose grotte, quali quelle di Altamira in Spagna, Lascaux in Francia e i non meno famosi disegni parietali dell'ipogeo Ħal-Saflieni di Malta, oltre che per il rivestimento di sepolture. Si ipotizza che tali pitture avessero un significato "spirituale", legato a rituali di tipo "magico" o ancora, connesso ad attività venatorie.